Via Labicana 62 00184 Roma

Email: info@centrosanitarioromano.com

Manipolazioni Vertebrali e Articolari

fisioterapia
11-05-2021

La manipolazione è una tecnica fisioterapica volta alla mobilizzazione passiva forzata di una o più articolazioni scheletriche al fine di ottenere un effetto terapeutico.

 

La MANIPOLAZIONE VERTEBRALE, o delle articolazioni periferiche, è una terapia medica manuale eseguita da un Fisioterapista con formazione specifica in terapia manuale. Consiste nel muovere in modo forzato e passivo una articolazione o un insieme di articolazioni oltre il movimento abituale fino a raggiungere il limite del movimento anatomico possibile.

Le tecniche manipolative articolari consentono di migliorare la funzione neurologica, la circolazione sanguigna e la mobilità articolare e sono indicate e utilizzate per ridurre le tensioni muscolari e i dolori muscolo-scheletrici di tutto il corpo (colonna, arti superiori e arti inferiori). La manipolazione viene inoltre applicata anche nel processo di correzione di vizi posturali agendo sul sistema nervoso.

La manipolazione è un movimento passivo, il paziente non deve muoversi durante l'esecuzione ma cercare di rimanere il più possibile rilassato.
Si esegue attraverso TRE FASI FONDAMENTALI:

1 - MESSA IN POSIZIONE: lo specialista indicherà al paziente la posizione corretta da assumere in modo da poter eseguire la manipolazione in modo sicuro ed efficace.

2 - MESSA IN TENSIONE: il segmento da trattare viene tenuto fermo dal terapeuta finché non incontra la così detta "barriera di restrizione" alla fine del movimento passivo sulla quale verrà poi operata una spinta per effettuare la manipolazione vera e propria.

3 - THRUST o impulso manipolativo: breve spinta applicata alla fine della fase della messa in tensione. E' un movimento rapido e di portata limitata volto a vincere la barriera di restrizione propria dell'articolazione, generalmente accompagnato da uno scrocchio articolare.

La manipolazione è un gesto medico, una manovra tecnica da eseguire solamente dopo una valutazione delle indicazioni e controindicazioni a seguito di un esame anamnestico e obiettivo del paziente e alla formulazione di una relativa diagnosi.
La diagnosi effettuata non deve essere percepita solamente come una etichetta ma deve essere intesa come un utile strumento per monitorare nel tempo i risultati e adattare la terapia in base agli sviluppi riscontrati.

NR Fisioterapia
Dott. Daniele Nardocci - Fisioterapia, Osteopatia e Chiropratica